Come un sistema antintrusione protegge te e la tua famiglia

Internet e Tecnologia

Da che esiste la proprietà, esistono anche i ladri. Dall’inizio della civiltà è infatti in atto una continua corsa testa a testa tra chi cerca di rubare la proprietà altrui e chi cerca di difendere la propria. 

Il primo furto ha portato alla nascita della serratura; la nascita della serratura ha determinato alla nascita del grimaldello; e così via. 

A distanza di migliaia di anni tuttavia sembra che il punto di equilibrio si stia spostando a favore degli onesti cittadini: mai come ora sono state disponibili tecnologie estremamente efficienti nel prevenire infrazioni, a prezzi accessibili a tutti.  

I moderni sistemi antintrusione sono infatti dei capolavori della tecnica: efficaci, raffinati, ma estremamente facili da installare e gestire lato utente

Scopriamo come funzionano!

Come funziona un moderno sistema antintrusione

Come dicevamo, un impianto antintrusione è una meraviglia della tecnica. È composto da una serie di dispositivi periferici che comunicano tra di loro attraverso una centralina

La centralina è il cervello dell’impianto. Ha sostanzialmente il compito di far comunicare tra loro i vari dispositivi periferici in modo che in caso di rilevata intrusione vengano prese le adeguate contromisure. 

I dispositivi periferici possono essere divisi in due macro-categorie: quelli che rilevano l’intrusione e quelli che mettono in atto l’iter di risposta

I primi sono sostanzialmente i sensori. Possono essere ad infrarossi attivi, infrarossi passivi, a microonde o ancora a doppia tecnologia, cioè infrarossi e microonde. Quando rilevano il passaggio di un corpo estraneo o il tentativo di scassinamento di porte o finestre, i sensori mandano immediatamente un segnale alla centralina, che fa scattare il secondo gruppo di dispositivi 

Il secondo gruppo di periferiche è un po’ più vario. C’è la classica sirena, che può attivarsi su richiesta della centralina per causare un rumore assordante allontanando i ladri e richiamando l’attenzione sul tentativo di scasso. Ancora, l’impianto può essere strutturato per allertare automaticamente le forze dell’ordine e il proprietario telefonicamente o con un’apposita applicazione sul telefono. 

Un capitolo a parte lo meritano le telecamere e gli impianti di videosorveglianza. Pur non essendo strettamente dei dispositivi antintrusione, si trovano nondimeno accoppiati spesso ai dispositivi antintrusione per la loro capacità di catturare per immagini il tentativo di furto, in modo da fornire successivamente agli inquirenti.

I vantaggi del wireless

Un tempo, tutti questi dispositivi dovevano essere collegati fisicamente tramite un’operazione di cablaggio strutturato. Era necessario collegare tra loro i diversi dispositivi tirando i cavi con tutte le complicazioni del caso: passaggi intramuro o interramento per non renderli vulnerabili al ladro più astuto, ma maggiori costi di installazione e limite (economico e fisico) sulla quantità di periferiche installabili.

Con il debutto delle moderne tecnologie Wi-Fi  tuttavia è invece diventato possibile far comunicare questi dispositivi in modalità totalmente wireless, con maggiore sicurezza e minori costi di installazione. Viene praticamente rimosso tutto il costo legato al cablaggio, così come il rischio che il ladro sappia dove tagliare. 

Soprattutto un impianto antintrusione wi-fi ha il vantaggio di essere facilmente scalabile

Se si avverte la necessità di potenziare il sistema antintrusione, o lo si vuole espandere per coprire altri locali (ad esempio un magazzino per un’azienda) è un’operazione relativamente semplice da programmare.

Di la tua:

Abbiamo parlato anche di:

Amici e Sentimenti Annunci Attualità e Società Casa e Giardino Cellulari e Telefonia Cibi e Bevande Cinema Città Dibattito diMartedì Eco e Natura Economia e Finanza Editoriale Feste ed Eventi Foto Fun Guide Internet e Tecnologia Intrattenimento Lavoro Moda e Bellezza Motori Musei Musica Parma PodCast Politica Salute e Benessere Scienza Scrittori e Artisti Sport Trailer Turismo e Viaggi Tv Utilità Valtaro
AmiciAmici (www.amiciamici.com) è un © di Gian Marco Tedaldi. Non vi è una periodicità fissa, gli aggiornamenti avvengono quando si ha materiale, tempo e voglia. Non ci si assume la responsabilità per inesattezze o per danni derivati dall'uso di questo sito. Inoltre i collegamenti a siti esterni, i contenuti reperiti da altri siti e/o i video proposti non sono collegati a questo sito e non ne condividono per forza le idee e le convinzioni. Non ci si assume le responsabilità di violazioni a leggi o copyright da parte di terze parti inserite come contenuti aggiuntivi a questo sito. Ogni autore, sia di articoli che di commenti, si assume ogni responsabilità civile e penale di quanto scritto.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Con il contributo di BKTPGroup.com Web Agency a Parma offre la sua consulenza su Social Network, SEO, WordPress, Magento, E-Commerce e marketing

Made with in ValTaro