Recupero crediti dalla Pubblica amministrazione: come fare

Economia e Finanza

Quando si ha a che fare con un credito non pagato verso la Pubblica Amministrazione (Enti territoriali locali, Ministeri, società pubbliche, ASL, Autorità, etc.) esistono due strate per il recupero del credito.

La via più semplice è quella del recupero stragiudiziale in via bonaria. Nel caso non fosse possibile incassare il credito dalla PA, si può procedere con una procedura giuziaria volta al recupero coattivo dei crediti.

Scopriamo gli iter di questi due diversi metodi di riscossione.

Recupero stragiudiziale dei crediti dalla Pubblica Amministrazione

L’iter più semplice e veloce per ottenere il pagamento di un credito dalla PA è quello della procedura stragiudiziale. Grazie alla riscossione bonaria è infatti possibile ottenere il pagamento in via non contenziosa (con, o senza, certificazione del credito).

Una società di recupero crediti può aiutarti in tal caso ad ottenere il credito tramite recupero stragiudiziale. Attraverso un ausilio professionale e qualificato, è possibile infatti contattare l’ufficio di competenza e indurre l’Amministrazione al pagamento. Solitamnete le società di recupero crediti, utilizzano metodi come l’invio di diffide, le chiamate di recupero e il sollecito bonario.

Procedure giudiziali

Nel caso in cui la procedura stragiudiziale non vada a buon fine è possibile passare dal tribunale grazie al recupero giudiziale.

Il primo passo è la richiesta di emissione di un decreto ingiuntivo nei confronti della P.A. inadempiente. Per poterlo ottenere è necessario dimostrare che il credito è certo, liquido ed esigibile. Una volta emesso e notificato il decreto questo può divenire:

  • esecutivo: in caso di mancata opposizione da parte della PA debitrice entro 40 giorni;
  • pignoramento: decorsi i 120 giorni dalla notifica senza aver incassato il credito.

Oltre a tale possibilità è possibile instaurare un giudizio ordinario di accertamento del proprio diritto di credito. Infine, l’ultima strada è quella del giudizio di ottemperanza.

Il giudizio di ottemperanza obbliga la Pubblica Amministrazione ad eseguire una sentenza, anche grazie alla nomica da parte del giudice di un “commissario ad acta”.

Quale via scegliere per l’incasso di un credito da Pubblica Amministrazione?

Naturalmente la via più veloce, economica e quindi ottimale è quella del recupero stragiudiziale. Grazie alla riscossione bonaria si evitano infatti lungaggini burocratiche e spese per avvocati e atti. Qualora tale strada non fosse percorribile, la via giudiziaria darà la certezza dell’incasso di quanto dovuto.

Di la tua:

Abbiamo parlato anche di:

Amici e Sentimenti Annunci Attualità e Società Casa e Giardino Cellulari e Telefonia Cibi e Bevande Cinema Città Dibattito diMartedì Eco e Natura Economia e Finanza Editoriale Feste ed Eventi Foto Fun Guide Internet e Tecnologia Intrattenimento Lavoro Moda e Bellezza Motori Musei Musica Parma PodCast Politica Salute e Benessere Scienza Scrittori e Artisti Sport Trailer Turismo e Viaggi Tv Utilità Valtaro
AmiciAmici (www.amiciamici.com) è un © di Gian Marco Tedaldi. Non vi è una periodicità fissa, gli aggiornamenti avvengono quando si ha materiale, tempo e voglia. Non ci si assume la responsabilità per inesattezze o per danni derivati dall'uso di questo sito. Inoltre i collegamenti a siti esterni, i contenuti reperiti da altri siti e/o i video proposti non sono collegati a questo sito e non ne condividono per forza le idee e le convinzioni. Non ci si assume le responsabilità di violazioni a leggi o copyright da parte di terze parti inserite come contenuti aggiuntivi a questo sito. Ogni autore, sia di articoli che di commenti, si assume ogni responsabilità civile e penale di quanto scritto.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Con il contributo di BKTPGroup.com Web Agency a Parma offre la sua consulenza su Social Network, SEO, WordPress, Magento, E-Commerce e marketing

Made with in ValTaro