Cos’è, Come Funziona ed a cosa serve il Bitcoin

Internet e Tecnologia

Il Bitcoin è una criptovaluta, ovvero una moneta virtuale creata nel 2008 dal suo inventore, conosciuto con lo pseudonimo Satoshi Nakamoto. La differenza principale con qualunque altra valuta sta nel fatto che la sua creazione e diffusione è completamente digitalizzata. Non esiste infatti alcuna banca fisica che produce e immette il denaro, al contrario le monete vengono conservate in un un network di computer che fungono da gigantesco database, mentre un complesso sistema crittografico gestisce, convalida e traccia le transazioni.

COME SI UTILIZZA

Partiamo dal presupposto che i Bitcoin possono essere usati per effettuare acquisti, in quelle attività commerciali che li accettano, oppure scambiati. Per poterli utilizzare, ad ogni modo, bisogna aprire un conto virtuale e poi collegarsi su quei siti o quelle piattaforme che permettono di fare trading con i Bitcoin ovvero scambiarli in cambio di denaro. Ad oggi i Bitcoin presenti in rete sono 21 milioni, ma si stima che in circolo ve ne siano circa 9 milioni. Il valore del Bitcoin che trovi aggiornato su bitcoingo.it nel giro di poco tempo è aumentato enormemente, per la gioia di coloro che per primi hanno creduta nella sua potenzialità commerciale. Si è passati da 0 nel 2009 a 1200 dieci anni dopo, con un giro di affari pari a 10 miliardi di dollari.

PRO E CONTRO DEI BITCOIN

Dopo aver descritto gli aspetti più importanti riguardo la natura e il funzionamento dei Bitcoin, ecco due motivazioni a favore e due a sfavore del’utilizzo di questa criptovaluta.

PRO:
– utilizzo rapido e semplice, da qualunque dispositivo con connessione internet;
– costi di transazione relativamente bassi;
CONTRO:
– rischio di crollo della valutazione;
– affidabilità degli operatori da valutare bene.

ASSICURAZIONE PER BITCOIN

Essendo il Bitcoin un denaro esclusivamente virtuale, richiede una cura ed una protezione ancora maggiore con rispetto a ciò che potrebbe accidentalmente accadere nei sistemi informatici. Esso infatti potrebbe essere rubato, da un attacco hacker, o addirittura andare perso in caso di malfunzionamento dell’hard disk. Ecco perché una società londinese ha avuto la brillante idea di creare una vero e proprio strumento assicurativo che copre eventuali danni legati ai propri Bitcoin. Una sorta di speciale cassetta di sicurezza, inaccessibile ai pirati informatici e comunque coperta dall’assicurazione.

FAVOREVOLI E CONTRARI: LA REAZIONE DEI GOVERNI

Date le enormi dimensioni del mercato che ruota attorno ai Bitcoin, è ormai impossibile non tener conto del peso che essi hanno nell’economia mondiale, anche a livello governativo. Tuttavia non tutti i Paesi la pensano allo stesso modo. L’Europa ad esempio, con la direttiva 843/2018 del Parlamento Europeo, ha riconosciuto ufficialmente le criptovalute, obbligando però le piattaforme di provider ad effettuare dei controlli serrati sugli utenti al fine abolire l’anonimato legato alle somme di Bitcoin che circolano sul web. Di un’opinione diversa è invece la Cina, il primo Paese al mondo sul mercato delle criptovalute. Il governo qui, ha vietato qualunque transazione di Bitcoin alle banche per evitare il riciclaggio di denaro, ma ha dato il via libera agli scambi tra privati.

Di la tua:

Abbiamo parlato anche di:

Amici e Sentimenti Annunci Attualità e Società Casa e Giardino Cellulari e Telefonia Cibi e Bevande Cinema Città Dibattito diMartedì Eco e Natura Economia e Finanza Editoriale Feste ed Eventi Foto Fun Guide Internet e Tecnologia Intrattenimento Lavoro Moda e Bellezza Motori Musei Musica Parma PodCast Politica Salute e Benessere Scienza Scrittori e Artisti Sport Trailer Turismo e Viaggi Tv Utilità Valtaro
AmiciAmici (www.amiciamici.com) è un © di Gian Marco Tedaldi. Non vi è una periodicità fissa, gli aggiornamenti avvengono quando si ha materiale, tempo e voglia. Non ci si assume la responsabilità per inesattezze o per danni derivati dall'uso di questo sito. Inoltre i collegamenti a siti esterni, i contenuti reperiti da altri siti e/o i video proposti non sono collegati a questo sito e non ne condividono per forza le idee e le convinzioni. Non ci si assume le responsabilità di violazioni a leggi o copyright da parte di terze parti inserite come contenuti aggiuntivi a questo sito. Ogni autore, sia di articoli che di commenti, si assume ogni responsabilità civile e penale di quanto scritto.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Con il contributo di BKTPGroup.com Web Agency a Parma offre la sua consulenza su Social Network, SEO, WordPress, Magento, E-Commerce e marketing

Made with in ValTaro