Warning: mysql_num_fields() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /web/htdocs/www.amiciamici.com/home/wp-includes/wp-db.php on line 3187

L’imballaggio perfetto

Casa e Giardino

L’imballaggio è per definizione lo strumento che conserva, protegge, contiene qualsiasi cosa, dalla materia prima al prodotto finito, e che lo rende utilizzabile nello spazio e nel tempo al fruitore finale. Spesso e volentieri sì commettono errori nella fase dell’imballaggio, con la conseguente perdita di denaro, tempo e produttività. In questo articolo vi elencheremo alcuni accorgimenti da tenere in considerazione nella fase dell’imballaggio.Tenendo a mente queste poche righe, scegliere l’imballaggio perfetto non sarà più un problema.
Perché l’imballaggio possa essere considerato perfetto, bisogna tenere in considerazione alcuni elementi fondamentali:

  • il materiale
  • il volume
  • il destinatario
  • il contenuto

Proprio quest’ultimo è sempre importante per chi lo invia e per chi lo riceve, ecco perché è meglio evitare improvvisazioni.

Premesso che non esiste un materiale più idoneo di un altro, il materiale da imballaggio più idoneo viene scelto in base alla fragilità del contenuto e alla funzione di ciò che si deve imballare. Sicuramente per i grandi imballaggi, il legno è il materiale più idoneo per assicurare il contenuto. Attenzione! Di contro c’è che il legno da spedire all’estero deve essere fumigato e sicuramente il contenuto ne deve valere la pena essendo un tipo di imballaggio ingombrante e costoso. Tra i materiali più utilizzati sicuramente il cartone ha il primato in assoluto. È un materiale performante ed economico, leggero ed ecogreen. Il cartone ha una pecca: deve essere utilizzato solo con materiale non troppo fragile e pertanto è buona norma isolare il contenuto con il polietilene per creare una barriera antiurto ad hoc. In altre parole, un pacco perfetto deve: occupare poco spazio, essere ecocompatibile e soprattutto proteggere il contenuto. Ecco perché nei casi più complicati, vi consigliamo di non esitate a chiedere aiuto ai professionisti del settore, soprattutto quando si tratta di materiale particolarmente fragile o strumenti elettronici.

Oggi giorno non bisogna sottovalutare l’incremento delle vendite online che ha permesso a molte aziende di aggiungere e raggiungere cliente in tutto il mondo. Non a caso sempre più aziende hanno iniziato ad investire sull’imballaggio, affinché il prodotto richiesto arrivi integro e presentabile al destinatario. Impressionare positivamente il consumatore è diventata una prerogativa di molti ecommerce, incominciando proprio dal primo biglietto da visita: il pacco. Sulla base di quanto detto, sì sono sviluppati numerosi studi che hanno permesso di delineare le caratteristiche dell’imballaggio perfetto. In primis il pacco deve essere minimal, in altre parole, leggero e poco voluminoso; deve essere facilmente smaltibile ovvero soddisfare i principi di eco-sostenibilità; inoltre se è vero che è il primo biglietto da visita, ogni pacco dovrebbe essere personalizzato; le ecommerce che operano secondo la politica del reso, devono garantire al cliente la possibilità di restituire il prodotto acquistato nello stesso imballo; utilizzare dei piccoli accorgimenti anti effrazione a garanzia dell’integrità del pacco; garantire volumi ridotti e di conseguenza maggiore spazio nei magazzini e maggiore produttività. Ottimizzare questi aspetti permette di limitare i costi di un’azienda e dunque di incrementare il potenziale ricavato finale.

La vera sfida, tuttavia, vi attende all’interno dell’imballaggio dove la merce deve essere protetta dalle sollecitazioni in cui andrà incontro durante la spedizione. Quindi oltre all’involucro bisognerà dare la giusta importanza anche al contenuto e alla sua integrità. Perché un imballaggio possa essere considerato perfetto bisogna considerare il giusto riempimento e fissaggio, ovvero il contenuto non deve scivolare all’interno dell’imballaggio. Solo quando il pacco sarà chiuso a dovere, e il contenuto sarà messo in sicurezza, l’imballaggio può essere considerato un’unica unità. Quest’ultima sarà adeguatamente chiusa con nastro da imballo e infine solo nei casi di merce particolarmente fragile sarà opportuno rivestire il pacco con una pellicola estensibile o termoretraibile affinché la merce all’interno, sia protetta al 100% da urti e danni. Cosa aspettate! Non vi rimane che mettervi all’opera per realizzare il vostro imballaggio minimal, ecogreen, sicuro e perfetto!

Di la tua:

Abbiamo parlato anche di:

Amici e Sentimenti Annunci Attualità e Società Casa e Giardino Cellulari e Telefonia Cibi e Bevande Cinema Città Dibattito diMartedì Eco e Natura Economia e Finanza Editoriale Feste ed Eventi Foto Fun Guide Internet e Tecnologia Intrattenimento Lavoro Moda e Bellezza Motori Musei Musica Parma PodCast Politica Salute e Benessere Scienza Scrittori e Artisti Sport Trailer Turismo e Viaggi Tv Utilità Valtaro
AmiciAmici (www.amiciamici.com) è un © di Gian Marco Tedaldi. Non vi è una periodicità fissa, gli aggiornamenti avvengono quando si ha materiale, tempo e voglia. Non ci si assume la responsabilità per inesattezze o per danni derivati dall'uso di questo sito. Inoltre i collegamenti a siti esterni, i contenuti reperiti da altri siti e/o i video proposti non sono collegati a questo sito e non ne condividono per forza le idee e le convinzioni. Non ci si assume le responsabilità di violazioni a leggi o copyright da parte di terze parti inserite come contenuti aggiuntivi a questo sito. Ogni autore, sia di articoli che di commenti, si assume ogni responsabilità civile e penale di quanto scritto.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Con il contributo di BKTPGroup.com Web Agency a Parma offre la sua consulenza su Social Network, SEO, WordPress, Magento, E-Commerce e marketing

Made with in ValTaro