Ecco come il tè ha cambiato il mondo. Il 15 dicembre è la giornata internazionale del tè.

Cibi e Bevande

 

La sete è peggio della fame. Senza liquidi gli esseri umani non possono sopravvivere per più di un paio di giorni. L’abbondanza d’acqua ha fatto da catalizzatore allo sviluppo dell’umanità, così come la scarsità del prezioso elemento ne ha ostacolato fortemente il progresso. In epoche successive le bevande hanno influenzato la vita politica e culturale dell’umanità: come il caffè, la coca-cola, la birra, il vino e il rum, anche il tè ha cambiato il mondo. Oggi il tè è la bevanda più diffusa a livello mondiale dopo l’acqua. Per rendere omaggio al ruolo del commercio internazionale del tè e di tutti i soggetti in esso coinvolti, dai coltivatori ai consumatori, dal 2005 molti Paesi produttori festeggiano la giornata internazionale del tè, che ricorre il 15 dicembre.

Per l’acquisto dei loro tè, gli appassionati si affidano ai negozi specializzati, nei quali trovano la migliore qualità e la più ampia gamma di raffinate miscele di tè e tè aromatizzati. La manifattura di tè alveus, con sede ad Amburgo, si distingue tra i fornitori di tè per il suo costante impegno a favore delle condizioni di lavoro nelle piantagioni e del potenziamento delle colture biologiche. alveus, fornitore di tè all’ingrosso, invita tutti gli appassionati il 15 dicembre a brindare insieme alla Giornata mondiale della cultura del tè.

Nel suo libro “Una storia del mondo in sei bicchieri” l’autore britannico Tom Standage descrive l’influsso che il tè ha esercitato sulla storia del mondo. Dopo il caffè fu il tè, proveniente dalla Cina, a conquistare il continente europeo. Gli inglesi erano particolarmente appassionati dell’infuso bollente, tanto da intensificare il commercio con il lontano Paese asiatico. Nel XXVII secolo il tè faceva ormai parte dello stile di vita britannico. La Gran Bretagna divenne una potenza mondiale nel commercio del tè e per garantirsene il rifornimento creò le prime piantagioni in India. Resta leggendario il “Boston tea party” del 16 dicembre 1773, quando una protesta causata dall’aumento delle imposte sul tè degenerò e commercianti e cittadini indignati assalirono alcuni mercantili inglesi nel porto di Boston, gettando fuori bordo centinaia di casse di tè. Questo episodio fu una delle scintille che portarono allo scoppio della guerra d’indipendenza americana e al distacco dalla madrepatria inglese.

La nostra cultura del tè è strettamente legata agli eventi di allora, e anche oggi è in continua evoluzione. La prossima volta che gusterete una tazza di tè pensate a quanta storia racchiude: bere tè non sarà allora più la stessa cosa.

Di la tua:

Abbiamo parlato anche di:

Amici e Sentimenti Annunci Attualità e Società Casa e Giardino Cellulari e Telefonia Cibi e Bevande Cinema Città Dibattito diMartedì Eco e Natura Economia e Finanza Editoriale Feste ed Eventi Foto Fun Guide Internet e Tecnologia Intrattenimento Lavoro Moda e Bellezza Motori Musei Musica Parma PodCast Politica Salute e Benessere Scienza Scrittori e Artisti Sport Trailer Turismo e Viaggi Tv Utilità Valtaro
AmiciAmici (www.amiciamici.com) è un © di Gian Marco Tedaldi. Non vi è una periodicità fissa, gli aggiornamenti avvengono quando si ha materiale, tempo e voglia. Non ci si assume la responsabilità per inesattezze o per danni derivati dall'uso di questo sito. Inoltre i collegamenti a siti esterni, i contenuti reperiti da altri siti e/o i video proposti non sono collegati a questo sito e non ne condividono per forza le idee e le convinzioni. Non ci si assume le responsabilità di violazioni a leggi o copyright da parte di terze parti inserite come contenuti aggiuntivi a questo sito. Ogni autore, sia di articoli che di commenti, si assume ogni responsabilità civile e penale di quanto scritto.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Con il contributo di BKTPGroup.com Web Agency a Parma offre la sua consulenza su Social Network, SEO, WordPress, Magento, E-Commerce e marketing

Made with in ValTaro