Racconti diVini e I 5 sensi a cena a Borgo Casale: un incontro unico tra degustazione guidata ed esplorazione dei sensi

Cibi e Bevande
borgo casale

borgo casale

Giovedì 25 luglio Borgo Casale diventa tempio del gusto in una serata unica in cui l’ultima degustazione di Racconti diVini incontra il primo appuntamento de I 5 sensi a cena, una nuova rassegna sull’incontro dei sapori tipici della Val di Taro, crocevia di tradizioni della cucina ligure, toscana ed emiliana, che avrà luogo ogni giovedì, all’ora del tramonto, dal 25 luglio fino al 25 agosto.

Il primo senso esplorato è l’udito, pertanto nella cena inaugurale l’esperienza sensoriale del gusto viene intensificata dalle note jazz del sax di Gabriele Merli, quelle dei classici della tradizione americana dagli anni 30 e 40 in poi, in un percorso di piacere e benessere.

A partire dalle 19.30 i piatti del giovane e talentuoso chef Damiano Lavagetti, studiati per dare impulso alla cucina di pesce, saranno accompagnati da vini bianchi selezionati tra le migliori etichette del Sud Italia e raccontati dagli esperti sommelier AIS di Parma.

La degustazione e la cena di giovedì 25 luglio s’inebriano dei sapori di Campania, Puglia, Calabria e Sicilia:

La Campania apre la degustazione con un Sannio Falanghina della cantina Antiche Terre, assieme a cui viene servita un’Insalata di mare tiepida con limone candito. Il vino deriva da un antico vitigno, le cui tracce per la prima volta furono individuate circa due secoli fa nel Sannio. Di colore giallo paglierino, con riflessi verdognoli, ha un profumo fruttato, elegante, con sentori di mela, banana e ananas. Il sapore è secco, fresco e vellutato. La cantina Antiche Terre ha un rapporto antico con le uve pregiate, fatto di confidenza e di conoscenza. Centro nevralgico della creazione del vino, dove ogni giorno si rinnovano gesti arcaici mescolandosi con tecniche sempre nuove, è un ambiente in cui si fondono l’antico e il moderno, le botti e i silos, le bottiglie e i tini.

Frutto della Puglia, il Pietra bianca Chardonnay della cantina Tormaresca è abbinato ai Gallani di pasta fresca, rigorosamente prodotti a Borgo Casale, gamberi e pesto. Dal colore giallo paglierino con riflessi di un verde tenue, ha un profumo fruttato-floreale di cedro, gelsomino, timo, armonizzato da una delicata nota vanigliata. Si tratta di un vino sapido e fresco con un buon equilibrio morbidezza-acidità. Ottima persistenza, struttura e intensità. La storia della cantina Tormanesca è fatta di passione, coraggio, fiducia e una filosofia produttiva di qualità che sin dal primo momento ha dato priorità ai grandi vini dei vitigni autoctoni.

Al Filetto di orata in crosta di patate, accompagnato da verdure di stagione, colorate e fresche, si lega il Critone Val di Neto Bianco IGT di Librandi, in cui la qualità di vitigni non autoctoni sposa le antiche tradizioni vitivinicole calabresi realizzando un vino unico e di alto livello. La tenace volontà di percorrere la via della sperimentazione, al fine di migliorare costantemente la qualità dei propri vini, ha portato i Librandi ad impiantare nell’Agro di Strongoli ceppi di Chardonnay e Sauvignon. Questi vitigni hanno trovato il proprio habitat ideale riservando risultati sorprendenti. Oggi il Critone, prodotto con il 90% di Chardonnay ed il 10% di Sauvignon, è un vino dal profumo fruttato e dal sapore elegantemente secco.

Si chiude in dolcezza con la Sicilia e un Kabir Zibibbo di Donna Fugata abbinato ad una Torta di mele e mandorle, di produzione propria come tutti i dessert di Borgo Casale. Dall’arabo “il grande”, questo Moscato è elegante con un’aromaticità netta ed equilibrata. Sprigiona un gradevole profumo di melone e scorza d’arancio e ha un impatto gustativo di grande soddisfazione. Moderatamente dolce, fresco e sapido e di struttura alcolica contenuta, continua a sorprendere e ad incantare. Fu Giuseppe Tomasi di Lampedusa, ne “Il Gattopardo”, ad indicare con il nome di Donnafugata quei possedimenti di campagna del Principe di Salina che accolsero la regina in fuga e che oggi ospitano i vigneti aziendali. La cantina Donnafugata ricerca l’eccellenza, giorno dopo giorno, attraverso la cura dei particolari nel vigneto, in cantina, nel rapporto con l’ambiente.

Il costo per questo unico appuntamento con degustazione e cena è di 45,00 €.
I posti sono limitati. Prenotazione obbligatoria al tel. 0525 929032 o alla mail info@borgocasale.it
Borgo Casale
Loc. Casale – 43051 Albareto (PR)

Di la tua:

Abbiamo parlato anche di:

Amici e Sentimenti Annunci Attualità e Società Casa e Giardino Cellulari e Telefonia Cibi e Bevande Cinema Città Dibattito diMartedì Eco e Natura Economia e Finanza Editoriale Feste ed Eventi Foto Fun Guide Internet e Tecnologia Intrattenimento Lavoro Moda e Bellezza Motori Musei Musica Parma PodCast Politica Salute e Benessere Scienza Scrittori e Artisti Sport Trailer Turismo e Viaggi Tv Utilità Valtaro
AmiciAmici (www.amiciamici.com) è un © di Gian Marco Tedaldi. Non vi è una periodicità fissa, gli aggiornamenti avvengono quando si ha materiale, tempo e voglia. Non ci si assume la responsabilità per inesattezze o per danni derivati dall'uso di questo sito. Inoltre i collegamenti a siti esterni, i contenuti reperiti da altri siti e/o i video proposti non sono collegati a questo sito e non ne condividono per forza le idee e le convinzioni. Non ci si assume le responsabilità di violazioni a leggi o copyright da parte di terze parti inserite come contenuti aggiuntivi a questo sito. Ogni autore, sia di articoli che di commenti, si assume ogni responsabilità civile e penale di quanto scritto.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Con il contributo di BKTPGroup.com Web Agency a Parma offre la sua consulenza su Social Network, SEO, WordPress, Magento, E-Commerce e marketing

Made with in ValTaro