I Giovedì del Sindaco

Attualità e Società Politica Valtaro
cassonetto

cassonetto

Un argomento che rende i cittadini “imbufaliti” è senza dubbio quello della pulizia del paese.

C’è rabbia, in questo periodo, nel costatare che Berceto un tempo famoso per la sua pulizia e decoro appare ora trasandato e sporco. Le strade non sono mai spazzate.

Da anni la sporcizia si accumulerebbe se non intervenissero, almeno in alcuni tratti, i privati che provvedono, per senso civico, a pulire il suolo pubblico. I costi per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti è elevato e da quanto è dato sapere, tenuto conto della ritrosia, tutta bercetese, di rendere pubbliche le cifre che il comune spende, oltre 400.000 euro l’anno. La tassa, poi, è particolarmente iniqua perché si basa unicamente sulla superficie delle abitazioni e degli esercizi pubblici.

Abitazioni solitamente molto spaziose abitate però, nella maggioranza dei casi da un’unica persona prevalentemente anziana e parsimoniosa, per educazione, nel produrre rifiuti, nel gettare le cose in pattumiera senza avere prima cercato di riutilizzarla. Spendere 3.000.000 circa di lire al giorno pare veramente gravoso per il servizio che si ha. I cassonetti sono svuotati sempre in ritardo e dopo diversi giorni.

Da anni, poi, non si bada a lavarli, disinfettarli e nelle loro vicinanze l’odore è nauseabondo. E’ un settore, a detta di Luigi Lucchi, da rivedere completamente. Certamente va incrementata la raccolta differenziata che ora, anche con buoni risultati per la plastica e la carta, è fatta esclusivamente per la buona e personale dedizione del Sindaco Lodovico Bigliardi e d’alcuni volonterosi operai del Comune che svolgono questo servizio gratuitamente. A detta di Lucchi un paese che vuole e dovrà vivere di turismo, quello vero, deve essere pulitissimo, ordinato.

La Svizzera è l’esempio da seguire e pertanto anche i cassonetti debbono essere interrati e diffusi più capillarmente per le zone del paese per facilitare il compito delle persone anziane. Si dovrà, per serietà civica, passare dalla tassa alla tariffa e far pagare realmente i rifiuti prodotti abbandonando il metodo che tiene conto, come detto, della superficie delle abitazioni.

Luigi Lucchi proprio per approfondire questi argomenti s’è recato, recentemente a Bobbio, in Provincia di Piacenza, per parlare con gli amministratori di questo comune. Un Comune sempre montano dove, però, s’è cercato, anche con i cassonetti interrati, d’essere all’avanguardia.

Scritto da Luigi Lucchi

Di la tua:

Lascia un commento

Abbiamo parlato anche di:

Amici e Sentimenti Annunci Attualità e Società Casa e Giardino Cellulari e Telefonia Cibi e Bevande Cinema Città Dibattito diMartedì Eco e Natura Economia e Finanza Editoriale Feste ed Eventi Foto Fun Guide Internet e Tecnologia Intrattenimento Lavoro Moda e Bellezza Motori Musei Musica Parma PodCast Politica Salute e Benessere Scienza Scrittori e Artisti Sport Trailer Turismo e Viaggi Tv Utilità Valtaro

AmiciAmici (www.amiciamici.com) è un © di Gian Marco Tedaldi. Non vi è una periodicità fissa, gli aggiornamenti avvengono quando si ha materiale, tempo e voglia. Non ci si assume la responsabilità per inesattezze o per danni derivati dall'uso di questo sito. Inoltre i collegamenti a siti esterni, i contenuti reperiti da altri siti e/o i video proposti non sono collegati a questo sito e non ne condividono per forza le idee e le convinzioni. Non ci si assume le responsabilità di violazioni a leggi o copyright da parte di terze parti inserite come contenuti aggiuntivi a questo sito. Ogni autore, sia di articoli che di commenti, si assume ogni responsabilità civile e penale di quanto scritto.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Con il contributo di BKTPGroup.com Web Agency a Parma offre la sua consulenza su Social Network, SEO, WordPress, Magento, E-Commerce e marketing

Made with in ValTaro