Feed RSS del sito

Io, Silvio e gli altri…Antonio Cornacchione a Musica in Castello – Fidenza (PR)


cornacchione

cornacchione

Con Carlo Fava a Fidenza, venerdì 15 luglio nel Cortile delle Feste di Palazzo Orsoline

Ingresso Libero

Chissà a chi le suonerà stavolta Antonio Cornacchione! Le note, ovviamente perché in effetti nella chiacchierata musicale sarà accompagnato dal prestigioso pianista Carlo Fava. Arriva dunque sul prestigioso palcoscenico della rassegna estiva delle Terre Verdiane “Musica in Castello” il comico e attore alla ribalta con il tormentone «Povero Silvio!», come recita in alcuni dei suoi più famosi sketch diventati titolo di due suoi libri. Venerdì 15 luglio alle ore 21,30 a Fidenza, cittadina sede dell’Unione Terre Verdiane, nella corte delle feste di Palazzo Orsoline, Cornacchione presenta “Io, Silvio e gli altri – Parole e musica di e con…”. Il binomio Cornacchine-Fava regala agli spettatori l’incontro fra due artisti, che alterneranno monologhi e canzoni, per parlare d’attualità, politica, telegiornali, precarietà, ponendo grandi interrogativi su quale futuro ci aspetta. Introdotto, come sempre, da Enrico Grignaffini, presidente di Piccola Orchestra Italiana e curatore del carnet estivo insieme al maestro Giovanni Lippi, Cornacchione, molisano di nascita e milanese come residenza si racconterà al pubblico.

Ha iniziato la sua carriera come autore delle sceneggiature di alcuni fumetti, ad esempio Topolino e Tiramolla, scegliendo poi un proprio originale percorso all’interno del mondo del teatro e del cabaret. Nel 1991 ha debuttato al teatro Zelig di Milano: erano i tempi di Paolo Rossi, Aldo, Giovanni e Giacomo. L’anno dopo è ospite del Maurizio Costanzo Show e vince il premio Forte dei Marmi per la satira politica. Nel 1998 è entrato a far parte nel cast della sit-com Casa Vianello con Sandra Mondaini e Raimondo Vianello dove interpreta il ruolo del portiere del condominio. Nel 1999 ha recitato nello spettacolo Tel chi el telùn di Aldo, Giovanni e Giacomo. Nel 2002 partecipa allo spettacolo satirico Cult prodotto da Zelig. Si aggiungono partecipazioni televisive a Zelig Off, Crozza Italia e Che tempo che fa su Raitre con Fabio Fazio dove ottiene la consacrazione definitiva e ancora Zelig Circus e Rockpolitik di Adriano Celentano. Nel 2010 ha partecipato a Raiperunanotte, in diretta da Bologna, difendendo – a modo suo – i diritti del giornalismo italiano contro le censure ad alcuni programmi televisivi. Tre libri “Povero Silvio” (Kowalski, 2004), “Povero Silvio Bis. Chi perde paga le tasse!” (Kowalski, 2005), “Sia lodato Silvio. Chi si loda s’imbroda” (Rizzoli, 2006) lo fanno arrivare dritto sugli scaffali delle librerie. Tra un monologo in tv e l’altro, spicca l’incursione sanremese al Festival del 2007. Ma Cornacchione sceglie anche il teatro: legge il Pinocchio di Giulio Antamoro allo Spazio Oberdan di Milano, recita in Non svegliate Cécile, è innamorata diretto da Elio De Capitani. E nel 2008 inaugura un nuovo personaggio, l’Uomo-Dollaro George Washington, che dall’interno della banconota americana sbraita contro le follie della finanza mondiale. Carlo Fava che ha affinato il proprio talento artistico esibendosi nel locale Tangram, tempio del jazz milanese, ha composto nel 1998 la canzone Dottore per Mina in duetto con Beppe Grillo nell’album “Cremona” e ha partecipato al disco “Argilla” di Ornella Vanoni con il brano “Santallegria”, a cui seguirà nel 2007 “Una bellissima ragazza”. Nel 2006 vince il premio della critica “Mia Martini” alla cinquantaseiesima edizione del Festival di Sanremo insieme a Noa e al Solis String Quartet con la canzone “Un discorso in generale”. Fra le sue esperienze televisive più significative in questi anni, c’è la partecipazione a “Colorado Cafè” al fianco di Diego Abatantuono. Sigla della trasmissione di Italia 1, la sua canzone “Comici”.
In caso di maltempolo spettacolo – ad ingresso libero – si svolgerà al Centro Giovanile di Via Mazzini, 3.
A pochi passi invece dalla Corte Of delle Orsoline è possibile visitare il Museo del Risorgimento. Info: 0524.517390.517389.
La rassegna “Musica in Castello” è possibile grazie al contributo e al patrocinio di Regione Emilia Romagna, Unione Terre Verdiane, Provincia di Parma, Provincia di Piacenza, Comune di Fidenza, Comune Fontanellato capofila e promotore del carnet oltre ad altri enti e sponsor. La rassegna rientra anche nel più ampio cartellone provinciale “Estatefuoricittà”. La rassegna sostiene il Centro per lo studio delle Malattie Neuromuscolari.
Sponsor: Synthesis, Ascaa, Emiliambiente, Gas Plus, Cepim, Flo, Sistemi Aperti, Pomì, Serioplast, Rastelli Impianti, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Lampogas, Parmalat, Bussolati Asfalti, Dusty Rendering, Trattoria di Palasone, Niccoli, Banca Mediolanum.
Sponsor Tecnici: Bonelli, Comeser, Elios