Feed RSS del sito

APERTE LE ISCRIZIONI AL 15° RALLY INTERNAZIONALE DEL TARO


Arrivo Rally Internazionale del Taro 2007SI APRONO OGGI LE ISCRIZIONI AL 15° RALLY INTERNAZIONALE DEL TARO,GARA D’APERTURA DELL’INTERNATIONAL RALLY CUP 2008, IN PROGRAMMA IL 26 E 27 APRILE. GRAZIE AL LAVORO DELLA SCUDERIA SAN MICHELE, LA MANIFESTAZIONE PRESENTA IMPORTANTI NOVITA’ SIA NEL PERCORSO CHE NELLA LOGISTICA, CON LA PROVA SPECIALE DI BARDI TRASMESSA IN DIRETTA TV SU SKY.

Bedonia (PR) – 26 marzo 2008. Con l’apertura delle iscrizioni entra nel vivo l’edizione numero 15 del Rally Internazionale del Taro, primo appuntamento della serie Irc 2008. Una gara che quest’anno si presenta decisamente rinnovata grazie all’impegno della Scuderia San Michele e alla collaborazione dell’Aci Parma, delle istituzioni e delle associazioni di volontariato locali. Sensibilmente modificato il percorso di gara rispetto al 2007, con l’inserimento della breve prova di Tornolo (4,43 km), che torna dopo cinque anni, accanto alle classiche speciali di Folta (19,92 km) e Montevacà (14,94). Riproposto il tratto di Bardi (8,63 km), che verrà percorso due volte nel pomeriggio di sabato 26: il primo passaggio sarà trasmesso in diretta su Play Tv (canale Sky 869), con la regia della troupe di Sinistra 6 e il commento di Andrea Nicoli. Una novità, la diretta, proposta nel panorama dei rally italiani solo dagli organizzatori dell’International Rally Cup.

La gara. La manifestazione entrerà nel vivo venerdì 25 aprile alle 18,00 con le verifiche degli equipaggi e delle vetture a Bedonia, che continueranno la mattina seguente a Borgo Val di Taro. Sabato 26 i concorrenti effettueranno lo Shakedown in località San Quirico, su un tratto della speciale di Folta. Alle 16,01 la partenza del rally da Borgo Val di Taro, dove i concorrenti rientreranno dalle 20,17 per il riordino notturno, dopo aver affrontato per due volte la speciale di Bardi. L’indomani nuovo start alle 8,00 per la disputa dei tratti di Folta e Tornolo, entrambi ripetuti tre volte, e Montevacà, che verrà affrontata con due passaggi, dopodichè i concorrenti transiteranno sotto la bandiera a scacchi di Bedonia alle 17,15. La cittadina di Bardi ospiterà il primo riordino, mentre i rimanenti saranno allestiti a Borgotaro, unitamente al parco assistenza: 120,19 km di prove speciali a fronte di un percorso di 420,73 km totali che tocca le principali località della Val di Taro e coinvolge ben quattordici comuni. Direzione gara, segreteria e sala stampa saranno ospitati presso la sede della Croce Rossa di Bedonia, partner importante della manifestazione. Le iscrizioni rimarranno aperte fino al 19 aprile.

I partecipanti. Gli occhi sono puntati sulle vetture World Rally Car, le auto da rally più performanti ed evolute, e sulle Super 2000, vetture di ultimissima generazione. Tra i sicuri partenti in Val di Taro il campione in carica dell’Irc Silvano Luciani, sulla Peugeot 307 Wrc, al quale faranno compagnia una decina di altre Wrc tra cui le Peugeot 206 di Manuel Sossella, Michele Gregis, Luca Ambrosoli, Roberto Cresci e la Ford Focus di Giampaolo Tosi. Al via anche il laziale Tonino Di Cosimo su Abarth Grande Punto Super 2000, Nicola Sardelli e Marco Belli su Mitsubishi Lancer Evo IX, mentre tra le Super 1.6 i veloci locali Fabio e Flavio Federici, Marco Leonardi e Roberto Vellani animeranno la lotta per il podio finale. Nutrita, come sempre, la presenza dei piloti locali, soprattutto nelle classi minori, dalle quali spesso emergono nomi che riescono a mettersi in luce anche nella classifica assoluta.

Ufficio Stampa Rally Internazionale del Taro

Paolo Gregoriani – 349.2943706

taro.stampa@libero.it

Le foto delle passate edizioni le trovate nel nostro Archivio Fotografico.

L’ultima edizione è visibile QUI:

Parte 1

Parte 2